The Italian Big Night


Per il mago career high a 41 punti, ma non bastano per battere Gallinari

I Knicks di Gallinari battono i Raptors di Bargnani. Gli Hornets di Belinelli battono Detroit. Gallinari e Belinelli insieme battono di un punto Bargnani. Bargnani + Belinelli + Gallinari = Record di punti di Kobe + 2.

No, non è un problema di matematica, e nemmeno un indovinello.

Semplicemente stanotte giocavano tutti e tre i nostri rappresentanti e tutti e tre hanno avuto un grande prestazione personale, incluso il Mago Bargnani, unico sconfitto di giornata proprio nel derby italiano contro Gallinari.

Partiamo proprio dal centro di Toronto. Dopo la cessione di Bosh, Andrea doveva essere la prima opzione offensiva designata e in questo inizio di stagione lo è stato. A scorci però. Nel senso che all’interno di una partita c’erano momenti in cui veniva cavalcato, altri in cui pareva nascondersi o comunque che i compagni non lo cercassero. Ieri invece pare esser stata la partita della svolta. Il Mago è infatti stato cercato molto di più, come testimoniano i 24 tiri presi, e lui ha risposto alla stragrande, con una prestazione balistica di tutto rispetto, con 15 punti nel solo 4 quarto inclusa la bomba del pareggio a 110 a 28 secondi dalla fine. Alla fine per lui saranno 41 i punti segnati a referto, ovviamente career high, cui ha aggiunto 7 rimbalzi e 6 assist, a dimostrazione che se più coinvolto Bargnani può essere davvero un fattore anche in altri aspetti del gioco che non siano i canestri segnati.

Purtroppo a vanificare il suo sforzo c’è stata la tripla di Felton che a 3 secondi dallo scadere ha dato i 3 punti di vantaggio finale a New York non permettendo al Mago il miracolo a fil di sirena.

Ad aiutare i Knicks ci ha pensato l’altro italiano, Danilo Gallinari, che con i suoi 20 punti e 9 rimbalzi ha dato una importante spallata ai Raptors. Purtroppo Danilo continua nel suo momento ondivago al tiro, alternando buone prestazioni a percentuali basse. Anche stanotte il nostro connazionale ha tirato 5 su 13, anche se è parso maggiormente coinvolto nelle fasi offensive della squadra.

Di certo però con i suoi 16.5 punti, 4.5 rimbalzi e 2 assist di media nelle ultime 12 gare (con una sola sconfitta) hanno contribuito decisamente a portare i Knicks al record attuale di 14-9.

Chi forse se la ride ancora di più è Marco Belinelli, autore nella notte di una prestazione da 22 punti fondamentali ai suoi Hornets per avere la meglio dei Pistons. Marco, dopo 3 anni passati ai margini delle rotazioni, ha trovato la sua dimensione accanto a Chris Paul (dove forse troverei una dimensione anche io) e si è guadagnato il posto in quintetto grazie alle sue performance da ambo i lati del campo.

Marco quest’anno non ha paura di prendersi i suoi tiri, contrariamente agli anni passati quando sapeva che con qualche errore di troppo sarebbe stato panchinato facilmente. E se nelle ultime gare aveva faticato un po’ a trovare il canestro, questa notte è stato molto più preciso. 8 dei suoi 12 tentativi sono infatti andati a bersaglio e questo ha contribuito a stabilire il suo season high di punti.

Certo la situazione di New Orleans è un po’ ondivaga, tra partenza a razzo e rapida frenata successiva e soprattutto le voci di migrazione della franchigia. Però il Beli deve approfittare del momento e deve cercare di trarre più vantaggio possibile dalle serate come queste per mettere le basi per la sua permanenza nella lega essendo all’ultimo contratto garantito e avendo una qualifying offer per il prossimo anno.

…83 punti in tre, e quando ci ricapita un’altra serata così?

Categorie: NBA | Lascia un commento

Navigazione articolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: