NBA Playoffs: Western Conference Preview


Ed eccoci di nuovo a parlare di Playoff NBA, dando uno sguardo a quello che è il primo turno ad Ovest dopo aver dato i pronostici per l’Eastern Conference.

Qui l’equilibrio regna sovrano, con serie che mediamente possono riservare sorprese e anche upset inaspettati rispetto a quanto si potrà vedere nella costa Est.

(1)San Antonio Spurs – (8)Memphis Grizzlies

LA SERIE: Inizia subito in salita la serie per gli Spurs, che sono in attesa di avere notizie più certe sull’infortunio al gomito patito da Manu Ginobili nell’ultima gara di Regular Season. Manu nella serie sarebbe probabilmente stato limitato da Tony Allen, perfetto nella difesa sugli esterni, vera arma tattica dei Grizzlies. Più difficile però tenere Parker e Ginobili insieme, e con la possibile assenza dell’argentino Allen potrà stare sulle tracce del francese. Non si va molto meglio sotto canestro, dove Duncan e la sua spalla (più McDyess che Blair) avranno il loro bel da fare per tenere Zach Randolph e il più piccolo dei fratelli Gasol.

In stagione Memphis ha dimostrato di saper mettere in crisi San Antonio pareggiando la serie sul 2 a 2. I playoff però sono un altro sport e coach Popovich, che nelle 82 gare stagionale ha lasciato i suoi con le briglie sciolte, ha tutte le armi per mettere sotto scacco la resistenza dei Grizzlies.

CHIAVE DELLA SERIE: Per San Antonio sarà importante recuperare Ginobili in modo che Parker possa sfruttare lo spazio che Conley dovrebbe concedere in difesa e tenere sulle sue spalle l’attacco degli speroni. Per Memphis invece sarà importante avere minuti di gioco di qualità da parte di OJ Mayo, svogliato e psicolabile quanto si vuole ma tecnicamente in grado di dare un apporto importante sia in difesa che in attacco.

PRONOSTICO: 4 a 1 Spurs. Nonostante la bravura dimostrata da Memphis, i ragazzi di Pop hanno armi soprattutto difensive importanti per tenere i Grizzlies sotto i 90 punti e dubito che si facciano scappare più di una gara in trasferta.

(2)Los Angeles Lakers – (8)New Orleans Hornets

LA SERIE: I Lakers formato playoff sono tutta un’altra cosa rispetto a quelli della Regular Season e l’assenza di David West, fin qui mascherata dalla voglia di arrivare ai playoff da parte dei giocatori di New Orleans rischia di farsi sentire tutta di colpo. Già solo a pensare ai rispettivi sesti uomini viene da sorridere. Da una parte si alza Lamar Odom, tra i più seri candidati al premio di miglior sesto uomo dell’anno, dall’altra Willie Green, carneade che difficilmente farebbe la squadra in ognuna delle altre 15 squadre ai playoff. Anche in quest’ottica preoccupano poco le condizioni fisiche di Bynum, che potrà riprendersi con calma dal guaio al ginocchio patito nella penultima sfida di Regular Season contro gli Spurs.

CHIAVE DELLA SERIE: Per i Lakers Kobe potrà fare letteralmente quello che vuole contro il suo avversario diretto, che sarà presumibilmente il nostro connazionale Marco Belinelli. Un suo trentello di media non è nemmeno quotato. Per gli Hornets l’uomo chiave non potrà che essere Chris Paul, che dovrà costantemente attaccare il suo marcatore, che sia Fisher o Blake (difficilmente Jackson sprecherà Kobe su di lui come successo l’anno scorso con Westbrook dato che la serie non sarà in discussione)

PRONOSTICO: 4 a 0 Lakers. Al limite può vincerne una Paul approfittando di un rilassamento dei lacustri in una delle gare a New Orleans, ma pare cosa difficilotta anzichenò.

(3)Dallas Mavs – (6)Portland Trail Blazers

LA SERIE: Eccola la serie più pericolosa per Dallas. Oddio, per loro sarebbe pericolosa qualunque serie dopo quello che ci hanno fatto vedere in tutti questi anni. Però nella fattispecie Portland ha le armi per mettere in difficoltà Nowitzki e compagni. Innanzitutto sono una squadra che non molla facilmente e questo mina le già flebili sicurezze della franchigia di Mark Cuban. In seconda battuta hanno gli uomini giusti per metterli in difficoltà.

Aldridge ha infatti la capacità di giocare sia dentro che fuori dal pitturato e per evitare che venga messo Chandler in marcatura su di lui è probabile che girerà più al largo. Roy, per quanto potrà giocare, verrà presumibilmente messo insieme a Wes Matthews in modo da sfruttare la marcatura di Kidd su di lui, con Jason ormai incapace di tenere difensivamente.

Mancando Butler tutto l’attacco dei Mavs sarà sulle spalle del tedesco che dovrà fare pentole e coperchi e mostrare solidità.

CHIAVE DELLA SERIE: Dallas dovrà avere un apporto fondamentale da parte di Terry se vuol portare a casa la serie, perchè il solo Nowitzki rischia di non bastare. Per Portland invece saranno gli esterni a dover dare un contributo importante, con i vari Batum e Fernandez che dovranno castigare da oltre l’arco i texani.

PRONOSTICO: 4 a 3 Portland. Sarò prevenuto ma prevedo un upset in questa serie, con i Blazers che sbancheranno l’American Airlines Center nella gara decisiva e in una delle prime due gare. Dallas vincerà gara 6 con le spalle al muro ma non si saprà ripetere tra le mura amiche e vedrà materializzarsi fantasmi del passato.

(4)Oklahoma City Thunder – (5)Denver Nuggets

LA SERIE: Questa promette di essere la serie più bella ed equilibrata di tutto il primo turno. Da una parte i Thunder di Brooks, dall’altra i Nuggets del navigato Karl. Oklahoma sulla carta è più forte, ha una stella conclamata, un secondo violino con i fiocchi e un supporting cast di grande livello. Per i Nuggets invece non c’è il go to guy designato ma tanti ottimi giocatori e una profondità che in pochi hanno. Il quintetto Felton – JR Smith – Chandler – Al Harrington – Chris Andersen è un quintetto interessante, ed è solo il secondo quintetto delle pepite.

La sfida in stagione vede in vantaggio i Thunder per 3 a 1 in gare ad alto punteggio, come si conviene tra il primo attacco della lega (Denver) e il quinto (Oklahoma). Ma a questo punto i precedenti contano poco, soprattutto perchè arrivati in momenti della stagione in cui le squadre non erano ancora rodate.

Ora tutto riparte da zero e la sfida sarà davvero emozionante oltre che, si spera, lunga.

CHIAVE DELLA SERIE: Per i Thunder sarà fondamentale l’apporto delle star Durant e Westbrook, che avranno accoppiamenti favorevoli contro Gallinari (che farà fatica dal punto di vista atletica contro Kevin) e Lawson/Felton. Se loro riusciranno a produrre per i loro soliti 50 punti di media complessiva i Thunder hanno buone probabilità di passare il turno, specialmente se terranno i Nuggets sotto i 90 punti come è nelle loro corde. Per Denver invece la chiave sarà Kenyon Martin. In difesa avrà la possibilità di staccarsi dal suo uomo (Ibaka, poco pericoloso in attacco) per andare a raddoppiare su Durant. In attacco invece dovrà fare il lavoro opposto, ovvero tenere occupato il congolese per evitare che possa raddoppiare e sfruttare i momenti in cui Serge si staccherà da lui andando aggressivo a rimbalzo in attacco.

PRONOSTICO: 4 a 2 Oklahoma City Thunder. La speranza è di vedere una gara 7, ma temo che i Thunder riusciranno a chiuderla prima approfittando della poca esperienza ad alti livelli della banda di Karl.

Categorie: NBA | Lascia un commento

Navigazione articolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: