NBA Rank By Dummies. Ai piedi del podio con le posizioni 4, 5 e 6


Wade (pos. 5) e Nowitzki (pos. 4) durante le ultime Finals. Il tedesco dopo l'anello vince anche nel nostro Ranking il duello

Sempre più in alto, diceva Mike Bongiorno in un celebre spot degli anni ’80. E anche NBA Rank By Dummies sale sempre più con la propria classifica e arriva oggi fino alla posizione numero 4, assegnando quella che è la medaglia di legno del nostro Ranking.

Da discutere ce ne sarà di nuovo parecchio, dato che in queste posizioni compaiono giocatori che alcuni si aspettavano al top.

Primo tra tutti ovviamente Dirk Nowitzki, che dato l’exploit dei playoff della scorsa stagione, quando si è dimostrato immarcabile, ha dimostrato di non essere secondo a nessuno.

Ma scommetto che Dirk non è il solo sul quale avete dubbi e per questo motivo rinnovo il nostro invito a scriverci a nbarankbydummies@gmail.com per ricevere in cambio il file da compilare con il vostro ranking.

Nell’attesa, domani, di giungere finalmente al termine della nostra classifica che verrà pubblicata così:

alle 12  Leonardo Arigone su twitter pubblicherà il terzo classificato

alle 16 dopo la suspence dell’attesa, Marco Multari sempre su twitter comunicherà il numero 1 e subito dopo il numero 2.

Enjoy!

6 – CHRIS PAUL – G – New Orleans Hornets – 920 pts
CP3 sta ancora decidendo dove giocherà il prossimo anno e sta facendo parlare di se ogni addetto ai lavori. D’altronde chi non vorrebbe uno dei top playmaker della lega (forse il migliore tra i play puri). Anzi, ad essere precisi noi nel nostro ranking l’abbiamo messo al primo posto tra gli interpreti del ruolo ed io sono assolutamente allineato a questa scelta. Ci sono un po’ di dubbi su di lui, primo tra tutti la sua fragilità fisica. Fragilità che è stata una delle incognite già lo scorso anno prima che rientrasse dall’infortunio, salvo poi far ricredere tutti con prestazioni di altissimo livello ai playoff quando in contumacia West (che rimane il secondo violino della squadra) ha portato i suoi Hornets a giocarsela contro i campioni in carica dei Lakers. In stagione regolare Paul ha giochicchiato e forse Rose ha dimostrato più di lui, ma quando il gioco si è fatto più duro CP3 è stato quello che maggiormente ha saputo rispondere presente come dimostrano i 22 punti e gli 11,5 assist di media uniti alle 2 palle rubate e ben 7 rimbalzi di media. Insomma, viene davvero difficile sceglierlo dopo qualcun altro.

5 – DWYANE WADE – G – Miami Heat – 932 pts
D-Wade paga un po’ la presenza parecchio ingombrante di quello che ha portato i propri talenti a South Beach, il quale, in egual modo patisce un po’ il cono d’ombra del giocatore che a Miami è arrivato 8 anni fa e che ha preso in mano le redini della squadra. Wade però è stato in questa stagione quello che ha preso in mano le redini della squadra quando il pallone scottava e quando si era nel quarto quarto. Il problema è che nelle Finals nemmeno lui è bastato, anzi, ha commesso qualche erroruccio che ne ha minato un po’ il rendimento avuto fino a quel momento. Rispetto alle stagioni precedenti però pare rivitalizzato e il suo gioco è diventato più efficace tornando ad essere la star che aspira ad essere il numero 1 della lega, sempre se il suo socio è d’accordo.

4 – DIRK NOWITZKI – F – Dallas Mavericks – 954 pts
Eccoci finalmente arrivati al teutonico. In molti se lo saranno aspettati al numero 1 visto quanto fatto lo scorso anno ai playoff, quando ha rigettato uno dei postulati dell’NBA che dice che per vincere un anello bisogna avere 2 star in squadra. Il tedesco infatti si è caricato sulle spalle un team di ottimi giocatori e role player importantissimi (primo tra tutti Chandler) ma nessun altro top 20 della lega. Motivo per cui i nostri follower già si pregustavano una classifica con lui numero 1. Invece eccolo al primo posto sotto il podio. Il perchè è semplice, almeno a mio parere. Dirk ha fatto una stagione fantastica, che ha seguito una serie di stagioni in cui da attaccante ha fatto il bello e il cattivo tempo, vincendo anche un titolo di MVP, ma non credo sia facile ripetere quanto fatto in primavera anche iniziando oggi una serie di Playoff. Quello, sommato alla difesa contemplativa lo ha fatto scendere di un paio di posizioni, pur restando ovviamente una hit di grandissimo successo, per fare un parallelo musicale.

Categorie: NBA | 6 commenti

Navigazione articolo

6 pensieri su “NBA Rank By Dummies. Ai piedi del podio con le posizioni 4, 5 e 6

  1. Sendoh86

    Nowitzki solo quarto?!?..e la motivazione è la supposizione che non potrebbe ripetere una stagione così..ma guardare quello che ha fatto e basta no..bah

    Poi Wade dietro a MitremanolegambeperlapauraBron non merita commento..sono curioso di veder le motivazioni..

    • Non è mai facile fare una classifica. E poi guardando i punteggi si vede come comunque i giocatori siano molto vicini tra loro.
      Poi queste sono le mie motivazioni. Possono essere valide per me e non per altri. Per me ipotizzando, come è l’obiettivo di questa classifica, di iniziare un playoff domani devo anche pensare se si può ripetere a livelli di numero 1. Perchè se si fosse valutata solo la scorsa stagione lui lì sarebbe andato.

      Ti invito a fare e a mandarci il tuo ranking, in modo da aggiungerlo a quello degli altri follower e vedere cosa ne verrebbe fuori.

      • vittorio

        io showmehow… concordo invece con te. Nowitzki è un grandissimo giocatore, ma ha fatto in questi playoffs quello che Kobe fa da anni, quindi già questo lo porta come minimo al numero 2, poi vedendo giocare Lebron non si può lasciarlo dietro Dirk (basti ricordare le tante serie di playoffs dominate a Cleveland oppure anche MIA-BOS), poi credo che dalla 3 in giù si possa discutere (KD, Wade, Dirk?)

  2. andrealeo

    Wade secondo me paga la presenza di Lebron nel bene e nel male. Ricordiamoci che nell’anno del titolo a miami, fece delle finals da paura. Però é anche quello che é uscito meglio dalle ultime finals…infatti le maggiori critiche sono arrivate a lbj e bosh. In previsione della top 3 ad oggi faccio ancora fatica a preferire durant a dwayne.

    • Sendoh86

      “Però é anche quello che é uscito meglio dalle ultime finals…infatti le maggiori critiche sono arrivate a lbj e bosh.”
      E’ proprio per questo che non riesco a capire come faccia a esser dietro LeBron.

      Poi sta cosa di usare come metro “chi vorrei nella mia squadra la prossima stagione” la trovo poco obiettiva perchè ti porta a fare delle supposizioni sull’ evoluzione di un giocatore e le supposizioni, in quanto tali, non sono quantificabili e quindi utilizzabili per indicare il valore assoluto di un giocatore.
      Comunque al di là di questo, un complimentone per la classifica perchè è in ogni caso un pezzo di grandissima cultura NBA.

  3. hanamichi sakuragi

    concordo su tutto eccetto preferire LBJ a wade. Fino all’anno scorso avevo qualche dubbio ma oggi preferirei tutta la vita wade aLBJ

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: