Aumentano gli infortuni, stavolta tocca a Bargnani


Bargnani, infortunato, salterà la sfida contro Gallinari di domani notte

Siamo arrivati all’ennesimo infortunio della stagione, che in questa particolare voce statistica è praticamente arrivata in doppia cifra.

Non che la cosa lasci particolarmente sorpresi, dato che è da quando si è deciso di comprimere la stagione e di fare 66 partite di stagione regolare nel giro di 4 mesi che tutti quanti hanno pensato la stessa cosa: “Con 3-4-5 partite a settimana i giocatori si romperanno ancor più del normale” che, a dirla tutta, già normalmente gli infortuni in una stagione canonica sono decisamente tanti.

Nella notte però è arrivato anche l’infortunio ad uno dei nostri giocatori, Andrea Bargnani e il problema quindi ci tocca un po’ più da vicino. Il Mago, come viene ormai chiamato da tutti anche negli USA, prima scelta assoluta del 2006, era infatti rientrato da poco da un infortunio al polpaccio che lo aveva tenuto lontano dai parquet per un paio di settimane quando alla seconda partita giocata ha avuto una ricaduta e un guaio a suo dire più grave del precedente (anche se ancora non sono stati fatti gli esami) allo stesso polpaccio precedentemente infortunato.

Peccato, perchè Andrea stava giocando un’ottima stagione e al suo rientro ha piazzato subito una partita da 36 punti e 6 rimbalzi, bissata poi con una gara da 25 e 5 proprio stanotte fino al momento dell’infortunio, occorso nel primo supplementare e dopo essere stato in campo 40 minuti.

Ecco, appunto, 40 minuti in campo in un back to back dopo una gara da 42 minuti giocati e al rientro da un infortunio muscolare. Qualcosa non torna.

E’ ovvio che in NBA ci siano dei superatleti e che abbiano degli staff medici che altri si sognano (e chissà che altri aiuti esterni ma sorvoliamo). Però come è possibile pensare che si possa giocare in 2 sere consecutive 41 minuti di media dopo uno stop forzato e quindi senza un adeguato rodaggio sulle gambe? Stiamo comunque parlando di gente di 2 metri e 10 che, nel caso di Bargnani giocano anche parecchi possessi, quindi sono più fisicamente sollecitati di altri. Come è pensabile che possa reggere questi ritmi e di non farlo tornare gradatamente?

Bargnani con questo infortunio è probabile si giochi quello che sarebbe potuta essere la sua prima convocazione all’All Star Game, dato che ad Est di centri con i suoi numeri non ce ne sono molti e l’allenatore dell’Eastern Conference avrebbe potuto chiamarlo per la panchina.

Ma non è questo il punto e a dirla tutta non è nemmeno Bargnani l’unico a dover soffrire infortuni o ricadute, come si può notare anche dall’injury report della CBS.

Come non pensare ad esempio a Stephen Curry, play dei Warriors che continua ad infortunarsi alla caviglia, sempre più logora a sempre più delicata. Oppure a giocatori come Kobe Bryant, Rajon Rondo, Carmelo Anthony, Dwayne Wade che giocano sempre sopra qualche infortunio e con qualche guaio fisico che li limita.

Allora non sarebbe stato meglio uno schedule da 50 partite con dei ritmi più simili alle scorse stagioni e meno sollecitazioni per i giocatori? La risposta è talmente ovvia che non vale nemmeno la pena scriverla, anche perché in nome dello spettacolo si va a penalizzare proprio lo spettacolo non dando agli spettatori i migliori giocatori o glieli si dà limitati.

Ma i giocatori, gli stessi che poi si infortunano, sono contenti, perché per loro più partite giocate uguale a maggior percentuale di soldi presi anche nella stagione del lockout. Ricchi ma rotti… contenti loro.

Categorie: NBA | Tag: | 1 commento

Navigazione articolo

Un pensiero su “Aumentano gli infortuni, stavolta tocca a Bargnani

  1. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: