NBA Playoffs 2012: NBA Finals Preview


LBJ vs KD35. Due amici che da domani notte lotteranno per l’anello

Eccoci. Finalmente ci siamo arrivati, la Finale NBA è ormai alle porte e sono note le due squadre che si contenderanno la vittoria dell’anello.

Da una parte ci saranno gli Oklahoma City Thunder di uno straordinario Kevin Durant, dall’altra, dopo una serie lunga 7 incontri, i Miami Heat sempre più di LeBron James.

Gli Heat hanno faticato non poco per poter arrivare, al secondo anno consecutivo, all’ultimo appuntamento della stagione, ma alla fine lo hanno fatto in modo rabbioso, risalendo dallo svantaggio di 3 gare a 2 e reagendo benissimo quando si sono trovati con le spalle al muro. A trascinarli, è proprio il caso di dirlo dopo Gara6, uno straordinario LeBron James, che ha dato uno schiaffo agli scettici e che quando gli Hater speravano che crollasse psicologicamente ha messo insieme due gare da 76 punti e 27 rimbalzi.

Ora però arriva il bello, sia per loro che per i Thunder, al primo appuntamento di questa importanza. Chi la spunterà? Proviamo a scoprirlo.

Oklahoma City Thunder – Miami Heat

I Thunder come detto sono alla loro prima finale e sono giovani, giovanissimi, il che potrebbe essere uno svantaggio, a causa della mancanza di esperienza a questi livelli, o un vantaggio, perché l’incoscienza a volte può essere una valida alleata per affrontare certe situazioni. Gli Heat invece hanno tutti già vissuto una finale, sia lo scorso anno, andata maluccio, sia in passato. LBJ ha infatti già giocato una serie di finale ai tempi di Cleveland, con una squadra decisamente sotto il par, i senatori come Wade ed Haslem hanno già anche vinto un anello, altri come Battier o Mike Miller sono comunque giocatori esperti che possono contribuire. L’esperienza però non è servita la scorsa stagione, quando Miami si è arenata contro Dallas e contro uno scoglio mentale che è risultato insormontabile. Per loro sarà quindi importante non pensare troppo alla scorsa stagione e pensare più che altro a quanto fatto in questa, quando con le spalle al muro hanno saputo scrollarsi di dosso le angosce e hanno ribaltato la serie contro i Celtics.

Detto dell’esperienza, è palese però che le due squadre arrivino alla Finale sull’onda di un gioco decisamente diverso. Oklahoma City è infatti approdata all’atto conclusivo giocando un basket di altissimo livello su entrambi i lati del campo, convincendo per tutta la durata dei Playoff e schiantando in modo deciso gli Spurs, che parevano una squadra in missione. I Thunder giocano anche meglio di quanto ci si potesse aspettare, il coach, Scott Brooks, pare aver fatto un step in avanti nella lettura delle serie e ha proposto interessanti aggiustamenti nella serie contro San Antonio, in cui era partito sotto 2 a 0 e ha in Durant, Westbrook e Harden tre giocatori fenomenali. Dall’altra parte Miami arriva invece vincente ma non convincente. Tutto sommato infatti, dopo l’infortunio di Derrick Rose, poche erano le squadre che potevano dire di essere al loro livello ad Est. In semifinale di Conference gli Heat però hanno avuto bisogno di sei gare per avere la meglio dei Pacers, squadra giovane e senza una star a cui affidare la palla nei momenti decisivi mentre in Finale di Conference sono stati a un passo dall’eliminazione e hanno battuto i vecchi Celtics solo in Gara7. Certo, chi vince ha comunque sempre ragione, ma la sensazione è che con una conference così menomata una squadra come gli Heat avrebbe dovuto convincere maggiormente.

Con questi presupposti la finale dovrebbe avere una logica favorita nei Thunder, ma si sa, le Finali sono partite a parte. Difficile scommettere contro Wade e LeBron James infatti, soprattutto quello visto nelle ultime partite. Allora tanto dipenderà da come le squadre affronteranno queste sfide.

Sefolosha e Ibaka sono due difensori temibilissimi per Miami

I Thunder hanno nella loro difesa nel pitturato un’arma che potrà dar molto fastidio agli Heat, che tendono a trovare il ritmo e la convinzione quando sono in grado di attaccare con continuità il ferro. Difensivamente la squadra di Brooks ha le armi per contenere l’attacco di Miami, con i tre esterni, Westbrook, Harden e Sefolosha, capaci di tenere Wade o comunque di portarlo verso l’aiuto più efficace, quello di Serge Ibaka, che in questi playoff viaggia a una media di 3.3 stoppate a partita. La difficoltà sarà nel tenere LeBron James, che fisicamente sovrasta Sefolosha (il miglior marcatore dei Thunder) e che ha un raggio d’azione difficilmente compatibile con quello di Ibaka stesso. Può essere quindi che alla fine si vedranno parecchi duelli tra Durant e LeBron James su tutte e due le metacampo, con però KD che renderebbe troppi kg al suo avversario. Dall’altra parte il vero rebus sarà Westbrook, perché Wade rimane difensore di altissimo livello, ma fisicamente in questi playoff pare in difficoltà e assegnargli un avversario così rapido e attivo come Russell potrebbe fargli pagare qualcosa in attacco, dove ci sarà bisogno di lui.

Chris Bosh, rientrato da due gare dopo l’infortunio

Nel reparto lunghi la sfida non inizia nemmeno, sia per capacità che per profondità. Bosh è l’unico che potrà mettere in seria difficoltà il suo dirimpettaio, ma bisognerà capire quanta autonomia possa avere in una serie contro i giovani Thunder dopo essere da poco rientrato dall’infortunio. Il suo compito, così come in Gara7, dovrà però essere quello di stazionare oltre l’arco, sia per liberare l’area per le entrate dei compagni, sia per cercare i battere l’uomo in velocità.

Interessantissimo sarà vedere il quintetto che deciderà di cavalcare Spoelstra (sottotono in questi playoff) perché la soluzione potrebbe essere quella di andare con Battier – LBJ – Bosh per cercare di equilibrare maggiormente l’aspetto difensivo e costringere Brooks a giocare con Durant da quattro e l’area meno intasata.

Precedenti in stagione
Nelle due sfide di Regular Season la situazione è in perfetto equilibrio, con una vittoria per parte. Interessante vedere come contro gli Heat i Thunder abbiano una media di palle rubate superiore alle altre squadre, se si eccettua New York (e vabbe). Le braccia lunghe dei difensori di OKC sono infatti letali per un attacco che muove poco la palla e che chiama raddoppi come gli Heat, che dal canto loro sono riusciti a tenere Westbrook ad un complessivo 13 su 42. Se riusciranno a far tirare così male l’ex UCLA, che in questi playoff tira con il 43.6%, buona parte del lavoro sarebbe impostato.

Chiave della Serie
Per i Thunder, ancora una volta, sarà l’apporto di James Harden a risultare fondamentale. La panchina di Miami garantisce infatti poco effort e il barba dovrà essere l’uomo che deve dare i parziali decisivi per prendere i vantaggi nelle gare dovendosi a tempo perso occupare di Wade nella propria zona difensiva. Harden, che vanta 17.6 punti e 5.5 rimbalzi in questa postseason, può ancora una volta essere decisivo per i suoi.

Per Miami invece, considerando che le due star James e Durant potrebbero annullarsi a vicenda, sarà fondamentale avere il miglior Dwyane Wade possibile. Il numero 3 sarà importante in difesa, ma soprattutto in attacco, perché in questa finale la sua squadra dovrà affrontare un team dal grande potenziale offensivo e lui dovrà in qualche modo alzare il suo livello per portare la sua squadra sopra i 100 punti, cosa riuscita in questi playoff in sole 8 occasioni su 17.

Pronostico
Difficile fare un pronostico secco, anche considerando che il formato 2-3-2 potrebbe in qualche modo avvantaggiare gli Heat che hanno l’opportunità di sorprendere i Thunder in una delle prime due gare alle Chesapeake Arena sfruttando la loro maggiore esperienza a questi livelli. Se però Oklahoma City riesce a vincere le prime due gare casalinghe diventa la chiara favorita per la vittoria finale. La speranza è che sia una serie lunga perché potrebbe essere molto interessante e molto intensa, se poi devo dare un pronostico a pelle, vado su un 4 a 2 Thunder.

Schedule
Game 1: Tue 12/6 9:00pm ET @OKC
Game 2: Thu 14/6 9:00pm ET @OKC

Game 3: Sun 17/6 8:00pm ET @MIA
Game 4: Tue 19/6 9:00pm ET @MIA
*Game 5: Thu 21/6 9:00pm ET @MIA
*Game 6: Sun 24/6 8:00pm ET @OKC
*Game 7: Tue 26/6 9:00pm ET @OKC
* If necessary

Categorie: NBA | Tag: | Lascia un commento

Navigazione articolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: