Free Agency NBA 2012. Inizia il delirio.


D-Will, il pezzo pregiato della FA estiva. La scelta pare ristretta a Nets e Mavs.

Per chi non se ne fosse accorto, archiviata la finale dei Campionati Europei di Calcio e in attesa dell’inizio delle Olimpiadi di Londra, si può rivolgere la propria attenzione sulla Free Agency NBA, iniziata giusto ieri.

Come al solito, e ancora più del solito grazie anche al nuovo CBA, tanta carne al fuoco, che non necessariamente deve essere consumata nei primi giorni.

Hoopshype ha tracciato anche un ranking dei migliori 183 Free Agent stagionali con una breve descrizione di quello che possono ancora dare. E meno male che sono i migliori, perché se avessero incluso anche i peggiori avreste trovato anche il vostro panettiere di fiducia.

Lista lunga e importante che non include uno di quelli che potrebbe essere mosso già da subito, nonostante scada tra solamente una stagione, ovvero Dwight Howard (sì, sempre lui), che ancora non ha messo d’accordo i due neuroni che ronzano tra le sue orecchie sulla questione parto/resto. Ora pare che il neurone utilizzato per preparare le valigie abbia nuovamente avuto la meglio e il buon DH abbia chiesto la cessione. Dove? A  Brooklyn. Contento lui.

Wallace. 40×4 con i Nets.

Il problema è che Brooklyn in questo momento pare la più attiva sulla Free Agency, provando interesse e intervistando almeno metà dei giocatori della lista sopra. E per paura di rimanere a piedi, ha iniziato da subito a firmare il primo, che aveva già in squadra dopo uno scambio che aveva dell’insensato e che sostanzialmente ha portato a Portland Damian Lillard e sulle sponde dell’Hudson Gerald Wallace, rifirmato appunto per 4 anni a 40 milioni complessivi. Tutti garantiti perché l’agente di Wallace è un certo Rob Pelinka, quello che ha fatto firmare contratti gazzilionari a Kobe, quindi non proprio l’ultimo dei fessi.

JJ interessa ai Nets (88×4)

Nets che non si son fermati e stanno cercando di portare a casa anche un altro con un contratto di quelli leggeri: Joe Johnson. Il giocatore, attualmente a libro paga degli Hawks, prende quasi 20 Milioni quest’anno, a salire fino al 2016. Un albatross fatto e finito. Logico quindi che il GM di Atlanta, fino a quel momento intento a parlare con i Lakers di Josh Smith, abbia decisamente virato le proprie attenzioni e dichiarato: “al momento la nostra priorità è cedere JJ“. E te credo, se poi trovi anche il fesso che se lo piglia hai fatto Bingo. Anche per le scartoffie che Billy King ha proposto in cambio, che scadono comunque tutte la prossima stagione.

Poi certo, i Nets avrebbero da rifirmare “solo” Deron Williams, che prenderebbe il massimo se decidesse di restare, e Brook Lopez, che anche lui chiamerebbe bei soldoni e che è propedeutico alla possibilità di rifirma di D-Will (rischioso comunque perché Lopez è incline ad infortunarsi spesso).

Dovesse veramente rifirmare Williams, prendere Johnson, rifirmare Lopez e aggiungendoci anche il contratto di Wallace, viene da chiedersi come possa andare anche DH in quel di Brooklyn, considerando che al momento potrebbe spostarsi solo via trade e i Nets avrebbero assets o non interessanti dal punto di vista tecnico o troppo costosi dal punto di vista salariale. Certo, si potrebbe aspettare il prossimo anno con DH che diventa FA a tutti gli effetti, ma con quelli di cui sopra a libro paga, non ci sarebbe lo spazio per portarlo alla corte di Paperino (aka Avery Johnson).

Bel rebus per i Nets, che però non paiono fermarsi nella loro folata di shopping convulsivo.

E in giro per la lega?

KG rifirma con Boston (34×3)

Anche qui si vedono movimenti che fanno discutere, proposte di contratto che non sono propriamente in linea con quello che ci si aspetterebbe e tentativi di trade bizzarre. Sabato è arrivata l’ufficialità della rifirma di Garnett ai Celtics. Firma che fa molto piacere perché potrebbe sembrare una scelta di cuore. Potrebbe solo però, perché il sentimentalismo di KG è stato ripagato con un triennale da 34 Milioni. Tantini e tanti anni per un giocatore 36enne, nonostante l’ottima stagione giocata.

Pare che nemmeno il cuore però possa qualcosa per trattenere Ray Allen, sempre più intenzionato ad andare a Miami per cercare di lucrare un altro anello, anche se Boston pare stia tentando di mantenerlo nel Massachussets (spero per loro con una spesa minore rispetto a quella per KG).

Hibbert, RFA, ha una proposta da POR (65×4)

Poi c’è Indiana. I Pacers hanno cambiato staff dirigenziali e sono arrivati l’ottimo Donnie Walsh come presidente delle operazioni e Kevin Pritchard come GM, due nomi che paiono una garanzia. Pronti via però ecco la prima trovata che non ti aspetti. Miles Plumlee, lungo da Duke, è stato scelto al draft con la 26. Ora, o ci hanno visto qualcosa che io (e altri) non ci hanno visto, oppure hanno bruciato una scelta. Anche perché il ruolo sarebbe lo stesso di Roy Hibbert, che sarebbe il loro centro titolare e Restricted Free Agent. A lui Portland pare abbia proposto un quadriennale da 65 milioni complessivi, che Indiana è praticamente costretta a pareggiare per continuare il progetto. Tanti soldi e non son così sicuro che li valga, ma alla fine pensandoci bene è un dente che i Pacers si devono togliere per poter puntare sulla crescita.

Mayo, è UFA e interessa a molti.

Indiana è anche la terra promessa di OJ Mayo, che già da un paio di anni pare in procinto di trasferirvisi, salvo poi fare come un novello Godot e non arrivare mai. Ci potrebbero essere buone possibilità quest’estate, perché all’ex USC non è stata proposta la Qualifying Offer da parte dei Grizzlies. Una scelta che è logica conseguenza di un rapporto ormai incrinato e che lascia da pensare sulla bontà della testa di OJ, per la verità abbastanza complessa di suo. Scenario però che rischia di diventare interessante per chi è alla ricerca di una guardia con punti nelle mani e che sappia difendere. A Chicago stanno ancora asciugandosi le bave.

Oltre a questi movimenti, ufficiali e non, si stanno scatenando le solite ridde di voci incontrollate che non sempre hanno fondamento. Soprattutto twitter è ricettacolo di informazioni, a saperle filtrare bene. In alternativa potete andare sulla pagina dei Rumors NBA di Sportando, dove troverete tutte le voci di mercato e le indiscrezioni sui Free Agent.

La lunga estate calda della Free Agency è appena iniziata, stay tuned!

Categorie: NBA | Tag: , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: