Worst Star Game. Il peggio degli All Star Game dagli anni ’90 ad oggi


All Star Game. La gara delle stelle, ma non sempre.

All Star Game. La gara delle stelle, ma non sempre.

Mancano circa tre settimane al weekend dell’All Star Game, competizione che vedrà il culmine domenica 17 febbraio in quel di Houston. Da poco sono state diramate anche le convocazioni delle riserve, scelte dagli allenatori, con qualche scelta che come al solito fa un po’ discutere.

Ma non voglio parlarvi dell’All Star Game che sta per arrivare. Per quello ci sarà tempo e modo di scrivere qualcosa in futuro (forse…). Quello di cui voglio parlarvi oggi è del Worst Star Game.

Cos’è? Molto semplice. In passato gli All Star Game hanno visto protagonisti i migliori giocatori della lega, ma anche gente che con la partita delle stelle avevano poco a che fare. Ecco, oggi voglio raccontare quali sono questi protagonisti che hanno calcato un parquet di un All Star Game ma di cui avremmo fatto volentieri a meno. Dodici giocatori: 5 starter e 7 panchinari, che non avreste mai voluto vedere in una partita delle stelle, dagli anni ’90 ad oggi. Eccoli!

STARTER

bj armstrongBJ Armstrong – G – Chicago Bulls (All Star Game 1994): Partiamo subito col dire che all’epoca BJ era un giocatore che a me piaceva molto. Detto questo, francamente, il vederlo ad un ASG è un vuoto di sceneggiatura parecchio ingombrante. Vero che era la stagione in cui ai Bulls mancava Jordan, impegnato col baseball, e che BJ era diventato titolare, ma in quell’anno il buon BJ non arrivò nemmeno ai 15 punti di media, invece partì pure titolare. Mistero della fede.

devin harrisDevin Harris – G – New Jersey Nets (All Star Game 2009): In quella stagione Devin Harris superò i 20 punti di media e sembrava che potesse finalmente far esplodere il talento che a Dallas aveva mostrato a sprazzi. In realtà poi quei Nets chiusero la stagione con un 34-48 poco edificante e col senno di poi il buon Devin all’All Star Game sarebbe dovuto andare solo pagando regolare biglietto.

wally_szczerbiakWally Szczerbiak – F – Minnesota TimberWolves (All Star Game 2002): Stavolta il record di vittorie della sua squadra, per quella stagione, è positivissimo (50-32). Wally era però il volume scorer in una squadra con Kevin Garnett, Terrel Brandon, Chauncey Billups e Joe Smith, tutta gente che sapeva decisamente passare il pallone. Ecco quindi spiegati i quasi 19 punti di media del giocatore che poi in altri contesti non si è più saputo ripetere e che è rimasto famoso più per il calcio in faccia preso da Bowen che per le vittorie. All Star? Direi di no.

dale davisDale Davis – F/C – Indiana Pacers (All Star Game 2000): Quegli Indiana Pacers arrivarono alle Finali NBA e Dale era sicuramente uno dei pezzi più importanti del roster, grazie ai suoi intangibles, i rimbalzi e la difesa. Tutte cose che con un All Star Game c’entrano come i cavoli a merenda. Infatti a quella partita Davis sembrava un cerbiatto in tangenziale: sperduto. Una delle convocazioni meno capibili della storia della gara delle stelle.

jamaal magloireJamaal Magloire – C – Charlotte Hornets (All Star Game 2004): Non solo ha partecipato ad un All Star Game, ma ha anche rischiato di vincere l’MVP con i suoi 19 punti e 8 rimbalzi. In stagione aveva 13.6 punti e 10.3 rimbalzi a partita, ma da lì in poi è andato in calando stagione dopo stagione, diminuendo cifre, minutaggio e soprattutto meriti. Ora sverna da qualche parte a Toronto non vedendo mai il campo. La sua rimane forse la convocazione più scandalosa della storia del gioco.

BENCH

????????????????????????????????????Mo Williams – G – Cleveland Cavaliers (All Star Game 2009): Un miracolato da LeBron, come tanti altri come lui (citofonare Boobie Gibson per ulteriori informazioni). Con lui stagioni ottime (anche se ai playoff tendeva a sparire come Corona dopo la sentenza di colpevolezza) senza di lui un buon giocatore e nulla più. Sicuramente non un All Star per come lo intendo io.

Dana_Barros-082412-e1345821049831Dana Barros – G – Philadelphia 76ers (All Star Game 1995): Stagione superlativa per Dana Barros il 1995, dove è risultato il migliore dei suoi con 20.6 punti e 7.5 assist. Giocando 40 minuti di media. In una squadra che ha finito la stagione con un record di 24W – 58L. Per il resto un onesto titolare in una squadra comunque non irresistibile come i Celtics di fine millennio. Dubbi. Enormi.

act_josh_howardJosh Howard – G/F – Dallas Mavericks (All Star Game 2007): Ai tempi di quell’All Star Game Josh Howard era un giovane 26enne promettente, capace di giocare e segnare quasi 20 punti a partita in una squadra, Dallas, con parecchie bocche da fuoco. I problemi sono iniziati l’anno dopo, più o meno nello stesso periodo, quando ha candidamente dichiarato alla stampa che non disdegna accendersi qualche cannetta ogni tanto. Da lì le prestazioni (e la considerazione su di lui degli addetti ai lavori) è andata in rapido calo, fino a farlo diventare un giocatore marginale in squadre di seconda-terza fascia. Una finaccia tutt’altro che da All Star.

act_chris_gatlingChris Gatling – F – Dallas Mavericks (All Star Game 1997): Qui siamo abbastanza al paradosso. Gatling era un giocatore che si alzava dalla panchina e che non lasciava indelebili ricordi fino alla stagione 96/97. In quella stagione a Dallas parve davvero un giocatore importante, tanto da meritare la nomination per il sesto uomo dell’anno, grazie ai 19+8 di media. Poi la convocazione all’All Star Game come coronamento di un ottimo inizio di stagione. Poi, la trade a New Jersey, che già faceva capire come gli stessi Mavs non erano convintissimi di lui cercando di guadagnare qualcosa di buono (oddio, nella maxi trade a Dallas arrivarono Shawn Bradley, Ed O’Bannon, Robert Pack e Khalid Reeves, dei califfi ma non proprio delle Star). A New Jersey fece 3 gare, poi si ruppe e tornò nell’anonimato più totale. Quando l’ASG porta pure sfiga.

davis-antonio-2001Antonio Davis – F/C – Toronto Raptors (All Star Game 2001): Per chi se lo ricorda, due mani rubate direttamente al lavoro da carpentiere. Un pezzo d’ebano che non smuovevi nemmeno con un caterpillar. Ecco, non proprio l’uomo che vorresti vedere in campo a fare numeri in un All Star Game. Il bello è che ci giocò pure titolare, prendendo 7  rimbalzi offensivi. Nessuno gli aveva spiegato che le cose lì bisognava prenderle meno sul serio. Ma lui non era il tipo, come quella volta che salì di corsa la tribuna del Madison Square Garden per andare a difendere la moglie importunata da un tifoso ubriaco, anche se questa è un’altra storia.

mehmet_okurMehmet Okur – F/C – Utah Jazz (All Star Game 2007): Già campione del mondo con i Detroit Pistons nel 2004 quando si alzava dalla panchina, il turco è stato convocato all’All Star Game nella stagione in cui aveva iniziato il periodo di declino. La sua miglior stagione era infatti quella appena passata e i numeri iniziavano a calare, nonostante avesse ancora solo 27 anni. Un giocatore che fino a quella stagione aveva comunque fatto il suo, anche grazie agli spazi che gli regalavano il Pick&Roll tra Deron Williams e Carlos Boozer. L’All Star Game però pare riconoscimento troppo alto per lui.

ben-wallace-nbaBen Wallace – C – Detroit Pistons (All Star Game 2003All Star Game 2004All Star Game 2005All Star Game 2006): Un operaio specializzato della difesa, che tirava i liberi con il 41% in carriera, che se tirava da più lontano di qualche centimetro uccideva piccioni come se piovessero. Un genio della difesa come detto, giocatore che nonostante fosse più basso di altri centri ha chiuso tre stagioni con più di 3 stoppate di media a partita, uno che francamente in quegli anni avresti sempre voluto nella tua squadra. Ma 4 All Star Game di fila sono troppi, considerando che si dovrebbe fare dello spettacolo l’attività principale della Kermesse. Ahi ahi la penuria di centri che brutta cosa.

Eccoli i fantastici (mica troppo) 12 uomini da Worst Star Game. E voi? Chi avreste convocato per questa squadra?

Categorie: NBA | Tag: , , , , , , , , , , , , | 4 commenti

Navigazione articolo

4 pensieri su “Worst Star Game. Il peggio degli All Star Game dagli anni ’90 ad oggi

  1. skin

    Se vogliamo considerare l’ASG come uno spettacolo puro anche Duncan centra poco

  2. Su alcuni di questi nomi non sono tanto d’accordo…Josh Howard quando fu convocato per una signor giocatore (a me piaceva molto), e quell’anno meritava la convocazione…se poi dopo è sparito è un altro discorso, ma allora era un giocatore in ascesa…pure Jamaal Magloire, quell’anno fece una stagione monstre…

    • Sì ma alla fine per un singolo All Star Game le chiamate ci stanno tutte, difficile si chiami un giocatore non meritevole in quell’anno. Però poi a posteriori ci sono alcuni giocatori (Magloire su tutti) che stonano con l’evento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: